alfio milluzzo

Alfio_Milluzzo

“Una vita per l’arte”

Alfio Milluzzo è nato a Scordia il 14/08/1950.

A Catania studia pittura presso l’Istituto Statale d’Arte e successivamente (1974) consegue il diploma all’Accademia di Belle Arti di Catania nella sezione Pittura, sviluppando una ricerca sullo sperimentalismo ed il costruttivismo.

Dal 1988 insegna tecniche dell’incisione presso la stessa accademia.

Soggiorna a Venezia dove tiene diverse mostre personali e collettive. Nell’agosto del 1976 collabora al corso di Tecniche dell’incisione tradizionale e sperimentale, tenuto da Riccardo Licata presso la scuola internazionale di grafica di Venezia.

Nel 1980 ritorna a Catania dove vive e lavora nel suo studio, realizzando incisioni d’arte e tirature con il torchio a stella.

Dalla sua stamperia, da sempre distintasi per il rigore delle scelte compiute, sono passati i più rappresentativi maestri incisori italiani e stranieri dell’arte contemporanea che hanno contribuito a renderla uno dei centri più importanti per la realizzazione di esperienze incisorie anche tra le più sofisticate.

Milluzzo ha sempre manifestato per l’arte contemporanea un’estrema attenzione, come dimostrato dalla sua collezione di stampe originali d’arte.

Collezione di grafica d’arte contemporanea

L’iniziativa della raccolta ha come obiettivo quello di proporre e far conoscere al pubblico l’eccezionale collezione comprendente grandi maestri con grande valenza artistica.
Il progetto della collezione è destinato ai centri culturali o direttori di spazi museali qualificati.
Si avvale della collaborazione di critici d’arte, promuovendo e realizzando attività espositive ed editoriali su tutto il territorio italiano.
Pertanto ad essa posso accedere solo persone interessate alla cultura artistica e per lo studio delle varie esperienze incisorie, gli allievi dell’A.A.B.B. che possono osservare e studiate dal vivo le opere di grande valore artistico e culturale.
La raccolta, pone inoltre molta perizia tecnica sul restauro, e in particolar modo sul recupero di matrici di immagini votive tratte da antichi rami del ‘700 e dell’800 create dalle sapienti mani di esperti incisori i cui nomi, grazie a lui, riemergono dall’oblio.
Lastre corrose dal tempo e dall’uso, sbrecciate e piegate dalla incuria umana, sono state messe in grado di produrre nuovamente ed essere tirate restituendo nuova vita all’immagine antica.
Da questo recupero è passato a collezionare più di cento soggetti sacri. Questa raccolta è finalizzata allo studio del bulino e dell’acquaforte.
Alfio Milluzzo ha ricevuto un Premio Speciale “UNA VITA PER L’ARTE”, come raffinato incisore e intelligente interprete dell’arte moderna e contemporanea.
L’amore per grafica d’arte lo ha condotto alla sua preziosa collezione, che merita, oltre al già ottenuto consenso della critica competente, ad una opportuna collocazione pubblica, preferibilmente museale di grande rilievo.